Tecarterapia

TECAR è l’acronimo di Trasferimento Energetico Capacitivo e Resistivo. Incrementa la microcircolazione inducendo un efficace effetto drenante, pertanto è fortemente indicata nella cura del dolore cronico e dei processi artrosici articolari. Viene impiegata in riabilitazione per il recupero di distorsioni, lesioni tendinee, tendiniti, borsiti e lesioni muscolari. Una diminuzione del dolore e del gonfiore fin dalla prima seduta: è questo l’effetto più immediato della fisioterapia coadiuvata dalla tecnologia Tecar.

Alcune tra le patologie più frequentemente risolte con la Tecarterapia:

  • Lesioni traumatiche acute
  • Contratture
  • Stiramenti e strappi muscolari
  • Esiti di traumi ossei e legamentosi
  • Postumi di fratture
  • Nei programmi riabilitativi post chirurgici (interv.di artroprotesi)
  • Deficit articolari
  • Artropatie da malattie autoimmuni
  • Rachialgie
  • Mialgia
  • Cervicalgia, Cervicobrachialgia
  • Lombalgia, Lombosciatalgia
  • Sindrome della cuffia dei rotatori
  • Sindrome da conflitto sub-acromiale
  • Periartrite
  • Capsulite retrattile
  • Epicondilite, Epitrocleite
  • Sindrome del tunnel carpale
  • Stiloidite radiale
  • Rizoartrosi
  • Coxalgia
  • Coxartrosi
  • Patologie adduttori
  • Gonartrosi
  • Tendinite rotulea
  • Cisti di Backer
  • Distorsione tibio-tarsica
  • Tendinite achillea
  • Borsite
  • Fascite plantare Metatarsalgia

Quali sono gli scopi principali della Tecarterapia? La tecarterapia ha quindi scopo antalgico ed antinfiammattorio mirato principalmente all’eliminazione del dolore e dell’edema. Inoltre possiamo elencare altri risultati di tale terapia:

  • Aiutare i processi rigenerativi del corpo
  • Ridurre il dolore
  • Velocizzare il recupero dopo un trauma
  • Trattare problemi in quasi tutte le parti del corpo
  • Aiutare gli sportivi

Alice Zantedeschi

Fisioterapista


Enrico Chioetto

Massofisioterapista